04 Febbraio


Il 4 Febbraio 1975 nasce Natalie Imbruglia  nel New South Wales, in Australia,  da padre italiano e madre australiana. Fin da piccola desidera diventare un’artista, e nonostante le perplessità dei genitori sulle sue reali possibilità, studia danza e canto. Finita la scuola, a 16 anni interpreta quattro spot pubblicitari (il più popolare, trasmesso in Giappone, la vede come principessa dell’ananas per la gomma da masticare "Bubblicious") e ottiene la parte di Beth, ragazza-maschiaccio nella soap opera "Neighbours".
Ma Natalie vuole di più e si trasferisce a Londra, dove tenta di entrare nei "giri" giusti, senza troppo successo. Alla cosa segue un lungo periodo di depressione, inattività e rischio di essere rimandata in patria per scadenza del visto. Ma poco prima di partire per Los Angeles, le viene proposta la canzone "Torn", già incisa nel 1995 da Trine Rein, cantante norvegese, con scarso successo. Natalie la fa sua e riprende fiducia, giustamente: cantata da lei, nell’autunno 1997 "Torn" entra nelle prime posizioni delle charts inglesi, e il suo volto comincia ad apparire su tutti i giornali e su diversi siti internet: si parla di lei come la "next big thing". Tra la fine del ’97 e l’inizio del 1998, in tutta Europa esce l’album LEFT OF THE MIDDLE. Nonostante Natalie dichiari un grande amore per la Joni Mitchell di "Court and spark", è l’eco soprattutto vocale di Alanis Morissette a essere molto forte. "Torn" resta comunque una perfetta pop-song malinconica ma agile, che traina efficacemente il resto dell’album, al cui sound hanno lavorato Phil Thornalley (Cure), Nigel Goldrich e Mark Goldenberg.
Tra il 1998 e il 2001 Natalie è più impegnata a cambiare partner che a preparare un nuovo disco: le si attribuiscono relazioni con Lenny Kravitz, Dave Stewart, David Schwimmer (il protagonista della serie tv “Friends”) e Daniel Johns dei Silverchair. Finalmente, all’inizio di novembre del 2001, esce WHITE LILIES ISLAND, ma non riscuote lo stesso successo dell’esordio.
Nel 2002, la sua musica approda al cinema, nel film “Stigmate”, nel quale canta una canzone scritta da Billy Corgan degli Smashing Pumpkins. Nel Dicembre 2002 partecipa al Rumba Festival in Australia e Nuova Zelanda. Lo stesso anno diventa testimonial della L’Oreal e prosegue la carriera di attrice, questa volta nel cinema, partecipando al film “Johnny English” al fianco di Rowan Atkinson e John Malkovich.
Nel 2005 pubblica il suo terzo album, COUNTING DOWN THE DAYS, trainato dal singolo “Shiver”, seguito due anni dopo dalla raccolta GLORIOUS: THE SINGLES, che contiene anche cinque brani inediti.
Per un nuovo disco bisogna attendere il 2015: nell'estate esce MALE, che però non è di inediti, benì di cover di autori maschili (da cui il titolo). (13 apr 2018)